Esame – Valutazione – Trattamento delle disfunzioni dei movimenti a livello Neuro Muscolo Scheletrico

Ragionamento clinico

Il metodo riabilitativo di terapia manuale MAITLAND inizia da un ragionamento clinico: da una parte vi sono le conoscenze teoriche del Terapista Manuale, dall’altra le conoscenze pratiche. Questi due ambiti di conoscenza sono divisi da un ipotetico muro di mattoni che è semipermeabile, caratteristica che quindi permette che i concetti teorici e le conoscenze pratiche si influenzino reciprocamente per lo sviluppo di ipotesi. Le Ipotesi che vengono fatte riguardano la fonte dei sintomi, il comportamento del paziente, i meccanismi del dolore, le controindicazioni, i fattori contribuenti della patologia, la prognosi, e infine il trattamento. 

Valutazione                                                                                

Per poter formulare delle ipotesi bisogna partire da un esame clinico, cioè pratico, che per il Terapista Manuale è la base su cui viene costruito il Piano Riabilitativo. Questo esame clinico è costituito da una Body-Chart, che, una volta compilata, ci da una prima impressione sul problema. Successivamente, si passa ad una Valutazione Soggettiva, ovvero l’anamnesi, in cui, comunicando con il paziente, si raccolgono tutte quelle informazioni riguardanti il comportamento, la storia, e le caratteristiche in base alle quali si possono formulare delle ipotesi. Le ipotesi formulate vanno infine confermate attraverso un Esame Fisico, costituito da qualità e quantità dei movimenti attivi e passivi, e da ulteriori Test di varia tipologia, che indirizzano il trattamento riabilitativo su una determinata struttura corporea.

 

Trattamento

Individuato il problema tramite la Valutazione sopra descritta, si può procedere al Trattamento che, durante le sedute riabilitative, viene sottoposto a continue rivalutazioni. Ciò permette di verificare se si sta procedendo nella giusta direzione o se si devono apportare delle modifiche al percorso riabilitativo. Una volta terminato il ciclo di terapie, viene chiesto al paziente il grado di soddisfazione, secondo una precisa scala standard. I risultati vengono quindi comunicati al Fisiatra di riferimento per un Feedback di ritorno, al fine di un confronto costruttivo da cui ciascuno trarrà le proprie considerazioni, ma che ha come scopo quello di porre al centro il paziente per cercare di risolvere le sue problematiche.

Autore: Arturo Russo, Fisioterapista