+39 049 8804460

M. G., Sig.ra di 62 anni, veniva a visita perché da oltre un anno lamentava dolore lungo l’arto inferiore destro che le impediva di stare seduta appoggiando il peso sul gluteo dx.
Anche durante la visita restava per lo più in piedi..; riferiva di avere già eseguito due cicli di fisioterapia per la lombosciatalgia, con applicazioni in regione lombare di laserterapia seguita da massaggio lombare, ma senza beneficio.
Portava con sé una Risonanza Magnetica del rachide lombare eseguita alcuni mesi prima che evidenziava discopatia ai livelli L-4 e L-5-S1 con protrusioni discali di lieve entità.

La paziente d’altra parte non accusava dolore lombare e alla visita non erano presenti segni di particolare sofferenza a tale livello; piuttosto il dolore veniva riferito al gluteo destro che risultava molto dolente alla digitopressione, specie lateralmente alla regione sacrale.
Presentava segni di irritazione del nervo sciatico destro e risultava molto dolente la flessione della coscia intraruotata sul bacino.
Tale obiettività faceva propendere per una diagnosi di Sindrome Del Piriforme che consiste in una compressione del Nervo Sciatico da parte del Muscolo Piriforme.
Il Nervo Sciatico e il Muscolo Piriforme contraggono stretti rapporti nel punto di fuoriuscita del bacino attraverso il Grande Forame Ischiatico, per cui una contrattura/infiammazione del muscolo può danneggiare anche il nervo.
La paziente è stata trattata con Fisioterapia e Neurotrofici.
La Fisioterapia prevedeva applicazioni di Ipertermia locale in regione glutea e trattamento fisioriabilitativo con Massaggio profondo, cauto Stretching muscolare.
Alla fine delle cure la sintomatologia era rientrata quasi completamente e la Sig.ra era tornata a sedersi comodamente.
Dott.ssa Kathy Fior