+39 049 8804460

Paziente affetta da cervicobrachialgia cronica, dovuta ad alterazioni artrosiche (Spondiloartrosi) a livello della cervicale medio/bassa. Questa patologia che normalmente si riscontra nei soggetti anziani, è presente nella mia paziente per il susseguirsi di cinque incidenti fra cui un investimento stradale, una caduta, e alcuni tamponamenti che, sovrapponendosi nel tempo, hanno dato origine al quadro sintomatico.

L’insieme di questi traumi ha anticipato un’alterazione delle superfici articolari che causa dolori al collo e  compressione a livello delle radici nervose; tutto questo provoca dolori al braccio e alla mano. Per il meccanismo di difesa da parte dell’organismo, si è sommata una contrazione antalgica di difesa che ha generato una contrattura cronica.

Il trattamento si è sviluppato su tre livelli:

I° livello NERVI PERIFERICI DEL BRACCIO, causa del formicolio e dei dolori al braccio e alla mano. Trattamento di mobilizzazione nei nervi bloccati (in particola del nervo radiale) e mobilizzazione delle interfacce meccaniche dove queste erano compresse.

II° livello FACCETE ARTICOLARI, causa dei dolori al collo.

Tecniche di manipolazione articolari.

III° livello MUSCOLI DEL COLLO, causa dei dolori muscolari al trapezio superiore.                 

Tecniche di massaggio miofasciale nei punti trigger.

A fine trattamento con sedute tri settimanali per un totale di dieci, la paziente Monica (40 anni) ha riferito che il formicolio e il dolore al braccio e alle mani è sparito, il dolore articolare al collo risulta contenuto, il dolore ai muscoli del collo diminuito.