La terapia in acqua aggiunge una nuova dimensione alla riabilitazione

Con la temperatura dell’acqua stabilizzata dai 32°C ai 34°C , la terapia in acqua viene usata come complemento fondamentale alle terapie.

In tale ambiente le condizioni di sollevamento, di assenza di gravità e quindi di minor peso del paziente, permette al terapista di incrementare gli esercizi in modo sicuro inserendo attività funzionali in modo crescente e senza dolore. La temperatura dell’acqua infatti permette il rilassamento delle fasce muscolari con una conseguente libertà di movimento che facilita la riabilitazione.

La terapia in acqua è benefica per molte patologie articolari sia nell’ambito post-chirurgico che nell’ambito traumatico.

Cosa ci si può aspettare da un programma di terapia in acqua?

Gli scopi di una terapia in acqua sono duplici:

1) Eliminare la sintomatologia dolorosa e di contrattura

2) Ritornare ad una condizione di buona funzionalità il prima possibile ed in modo sicuro.

Da ricordare che: paziente e tipo di patologia a questo attribuita sono caratteristiche uniche, quindi il piano di trattamento varia per ogni paziente.

Il terapista valuta un programma di riabilitazione in accordo con le vostre necessità e le vostre condizioni e secondo le direttive risultanti dalla collaborazione di specialisti esterni con il nostro personale qualificato.

IMG_7400